Manz.B.XXIX.58 Milano, Biblioteca Nazionale Braidense

Titolo
Il cinque maggio. Copia in pulito apografa con traduzione latina
Abstract

Manoscritto cartaceo, apografo, contenente una copia di mano ignota del Cinque maggio e una traduzione latina adespota dell'ode. Il manoscritto è costituito da un solo bifoglio (cc. 2, 310x205 mm), con timbro a inchiostro della BNB, a cui è allegato un ritaglio del quotidiano «Il Secolo», datato a mano «Secolo, 30 nov.[embre] [19]23» e sempre timbrato, attestante la scoperta e la donazione dell'esemplare alla Sala manzoniana da parte della proprietaria, la signora Anna Calderara, figlia di Giovanni Battista Formenti, su suggerimento del Professor Paolo Bellezza, che il giorno precedente all'articolo ne aveva riferito nella seduta del Reale Istituto Lombardo di Scienze e Lettere.

Datazione
p. q. 1821

Opera collegata

Identificativi del manoscritto
  • sigla convenzionale: g (cfr. BECHERUCCI 2019, pp. 102-103 )
  • n° d'inventario: 292741 (c. 2v)
  • n° di Catalogo Bassi: 41 (p. 13)
Bibliografia
  • SANESI 1954 = Manzoni Alessandro, Poesie rifiutate e abbozzi delle riconosciute, a cura di Ireneo Sanesi, Firenze, Sansoni, 1954
    (pp. CCCII-CCCIII.)
  • CHIARI-GHISALBERTI 1957 = Manzoni Alessandro, Poesie e tragedie, Milano, Mondadori, 1957 (Tutte le opere di Alessandro Manzoni, a cura di Alberto Chiari e Fausto Ghisalberti, “I classici italiani", vol. I)
    (p. 851.)
  • BECHERUCCI 2019 = Becherucci Isabella, «Il Cinque Maggio»: storia del testo ed edizione critica, in «Prassi ecdotiche della modernità letteraria», 4, 2, 2019, pp. 87-140
    (pp. 102-103.)

Scheda Manus: CNMD0000260041

Scheda di Giulia Raboni | Cita questa pagina