MANZ. 15. 0011 [Postillato] Milano, Biblioteca Nazionale Braidense

Pagina: 91


• Postilla n. 9

Oh quante in una volta! Intrinseca qualità delle parole! Termine conveniente all’idea! Ma come conveniente? Per una bontà del suono delle lettere di quel termine? Ben derivato! Da che? Circolo vizioso più strano di questo è forte difficile a trovarne

Luogo dell'opera: Parte III, III

Termine o passo postillato: Attenendosi ai principi da noi stabiliti di sopra, [che, in caso di discordanza di uso, è lecito agli scrittori selezionare la forma “migliore”, cioè quella che risponde a “regolarità maggiore della sintassi”] chi scrive non avrà più mestiere di rimescolare gli archivi delle parole per dar adeguato giudizio della loro intrinseca qualità. Quando un termine è conveniente all’idea, quando rappresenta vivamente l’oggetto o colla struttura dei suoi elementi, o con qualche somiglianza o rapporto, quando inoltre è ben derivato, analogo nella formazione, non disacconcio nel suono, di qualunque autore egli siasi, a qualunque data appartenga, sia esso parlato o scritto o immaginato, sarà sempre ottimo, e da preferirsi ad altri insignificanti, strani, disadatti, che non abbiano altra raccomandazione che quella del Vocabolario.